Biancoscudati: Messina - Sant'Agata 3 - 0

Vai al contenuto

Connettiti
Nuovo utente? Registrati ora! Aiuto

Classifica serie C - Girone C

 

Messina - Sant'Agata 3 - 0 -----

14 feb 2021 16:11 | Kronos  in Squadra

Missione compiuta per l'Acr Messina: tris di grande sostanza al Sant'Agata.
Arcidiacono apre il conto dopo appena 90" e Foggia completa il 3-0 con una doppietta nella ripresa. Prova di grande solidità della capolista che concede pochissimo agli avversari e chiude l'andata con 33 punti.

Subito in campo Leonardo Caruso, nuovo numero uno dell’Acr Messina che scalza Lai dai pali ed è l’unica novità nell’undici biancoscudato che affronta allo Scoglio il Città di Sant’Agata nell’ultima giornata del girone d’andata. Davanti al portiere classe ’99 spazio per Cascione (2000), Lomasto, Sabatino e Giofrè (2001); in mezzo al campo conferme per Cristiani, Aliperta e Cretella (2002), mentre davanti ci sono Bollino, Foggia e Arcidiacono. In panchina si rivede Addessi. Nel Città di Sant’Agata allenato da Mimmo Giampà spazio per gli ex Fragapane e Mancuso. Capitano è il messinese Peppe Costa.

La cronaca
Primo tempo: Acr Messina in completo rosso con inseriti gialli, Città di Sant'Agata nella consueta divisa biancazzurra. E ai padroni di casa bastano 90" per sbloccare il punteggio: sugli sviluppi di una punizione di Aliperta e dopo un tiro svirgolato di Giofrè, la palla arriva sui piedi di Lomasto che si destreggia a destra, mette in mezzo e Arcidiadono insacca in girata. Quinto gol in campionato per il capitano, il quarto nelle ultime quattro. I tirrenici sbagliano tanto in fase di costruzione, ma l'Acr Messina non ne approfitta, mancando di precisione nell'ultima circostanza in un paio di circostanze. Al 17' il Città di Sant'Agata si affaccia nella metà campo locale ed è pericolosissimo: cross perfetto di Fragapane, stacco di testa di Simone Caruso e palla di un soffio a lato. Poche emozioni allo Scoglio e partita che si accende solo dopo la mezz'ora con due conclusioni dalla distanza: al 33' Cretella sfiora il palo al termine di una bella manovra di squadra; due minuti dopo Perkovic sfrutta un errore in disimpegno di Sabatino e impegna Leonardo Caruso, bravo a rifugiarsi in corner. Saranno le ultime vere occasioni di un primo tempo che si chiude senza recupero: l'Acr Messina ha colpito al primo affondo del primo tempo e poi ha gestito il vantaggio, creando poco dalle parti di Bruno e soffrendo solo in due circostanze.

Secondo tempo: Si riparte senza sostituzioni e con un copione che non è cambiato rispetto al primo tempo. Possesso palla in mano all'Acr Messina, ma ancora pochi pericoli dalle parti di Bruno, con un Città di Sant'Agata che fatica a costruire azioni offensive. Nei primi otto minuti si registrano una conclusione debole di Cretella e uno squillo dalla distanza di Aliperta che sfiora il palo. Al 55' triplo cambio nel Città di Sant'Agata, con Dama, Miruku e Franchina che prendono il posto di Mancuso, Biondo e Fragapane. Passano appena quattro minuti e l'Acr Messina raddoppia: cross di Bollino, Bruno sbaglia il tempo dell'uscita e Foggia insacca di testa il decimo gol del suo campionato. Al 72' ci prova anche Cristiani dalla distanza, palla alta. Otto minuti dopo arriva il primo cambio per Novelli, con Addessi che rileva Bollino. Alla ripresa del gioco arriva anche il tris dell'Acr Messina: Cretella suggella una prova eccellente con una splendida verticalizzazione per Foggia che scavalca con un morbido tocco sotto Bruno e firma la doppietta personale. Spazio, poi, anche per Vacca al posto di Cristiani e all'83' Cretella, su assist di Addessi, ha l'opportunità di legittimare la sua prestazione di altissimo livello (migliore in campo con Arcidiacono), ma a tu per tu con Bruno spedisce in Curva scegliendo la conclusione di potenza. Nel finale spazio anche per Manfrellotti, Lavrendi e Boskovic per Foggia, Arcidiacono e Sabatino. Il punteggio non muta nonostante il corposo recupero di cinque minuti: l'Acr Messina chiude il girone d'andata a quota 33 grazie a una prestazione di grande sostanza contro un Città di Sant'Agata che non è mai entrato in partita. Biancoscudati che adesso aspettano comunicazioni dalla Lega Calcio in merito a una probabile sospensione del campionato.

Acr Messina-Città di Sant’Agata 3-0
Marcatori: 2' pt Arcidiacono, 14' st e 28' st Foggia

Acr Messina: L. Caruso; Cascione, Lomasto, Sabatino (46' st Boskovic), Giofrè; Cristiani (33' st Vacca), Aliperta, Cretella; Bollino (27' st Addessi), Foggia (41' st Manfrellotti), Arcidiacono (44' st Lavrendi). Allenatore: Raffaele Novelli. A disposizione: Lai, Mazzone, Saindou, Izzo, Crisci.

Città di Sant’Agata: Bruno; Mancuso (10' st Dama), La Gamba, Brugaletta; Biondo (10' st Miruku), Favo, Costa (35' st Marcellino), Fragapane (10' st Franchina); Mistretta (18' st Tripicchio), Perkovic, S. Caruso. Allenatore: Domenico Giampà. A disposizione: Ferrara, Gnicewicz, Manno, Alagna.

Arbitro: Valerio Pezzopane de L’Aquila
Assistenti: Giuseppe Cucinotta di Brescia e Matteo Taverna di Bergamo

Ammoniti: Sabatino (M), Mistretta (SA), Marcellino (SA), Dama (SA)

Corner: 8-2
Recupero: 0' e 5'

Messinanelpallone

0 Commenti

Pagina 1 di 1

Nessun commento è ancora stato fatto

Pagina 1 di 1


23 utenti attivi negli ultimi 30 minuti

22 ospiti, 0 utenti anonimi